Mi chiamo Matteo Lavaggi e sono un imprenditore.
Mi occupo di

Consulenza e
Marketing Automation

Scopri perchè dovresti fidarti di me.

Chi sono.

Mi chiamo Matteo Lavaggi sono un imprenditore e dal 2009 mi occupo di Marketing e Automazione dei processi di vendita con particolare attenzione alla pianificazione aziendale e alla consulenza marketing.

Sono l’ideatore del Metodo Marketing Pratico, un modo differente di fare business e applicare il Marketing alla tua azienda, mettendolo in pratica da subito in maniera semplice e lineare!

Scopri di più su www.marketingpratico.it

La pianificazione di una corretta strategia di marketing e la creazione di un business plann adeguato sono essenziale per utilizzare gli strumenti moderni.

Dai un occhiata.

I miei Lavori.

Da sempre applico tutto quello che propongo ai miei clienti alle mie stesse aziende con successo.

La conoscenza è tutto.

Come lavoro.

Da anni applico le strategie migliori di Marketing Automation e Pianificazione aziendale ai miei progetti e a quelli dei miei clienti. Prima di decidere quali strumenti utilizzare per aumentare le tue vendite è necessario avere un progetto solido e strutturato da seguire.

Senza una corretta pianificazione di Marketing, Bilancio e strategia aziendale il tuo progetto non potrà mai raggiungere il successo.

Strumenti moderni per progetti vincenti.

Gli strumenti

  • Business Plan
  • Analisi di Bilancio
  • Analisi della Concorrenza
  • Pianificazione economica
  • Posizionamento Brand
  • Analisi Target e Clienti
  • CRM
  • Funnel
  • Landing Page
  • Acquisizione Lead
  • Followup e Retargeting
  • Campagne Email
  • Campagne SMS
  • Campagne Googl ADS
  • Sponsorizzate Facebok ADS
  • Campagne Youtube ADS
  • Chat Bot
  • Automazione
  • Ecommerce

Qualcosa da ricordare.

Per raggiungere grandi risultati serve sempre un grande perché.

Certbot e auth_basic in Nginx

Hai bisogno di consulenza o assistenza? Contattami Ora! Matteo Lavaggi – Sistemista esperto in consulenza informatica e Marketing Digitale In questo articolo vediamo come rendere compatibile uno dei virtualhost nginx configurati sul vostro server, con il plugin certbot per verificare il dominio in fase di rinnovo del certificato. In questo articolo ⇒ https://www.matteolavaggi.it/rinnovo-dei-certificati-letsencrypt-su-ubuntu-server-in-configurazione-nginx-reverse-proxy-ssl-apache-web-server-o-nginx-web-server-ssl-php-fpm-sotto-cloudflare/ abbimo visto come configurare tutti i virtualhost nginx per funzionare con il plugin certbot sotto cloudflare tramite verifica webroot. Un ulteriore upgrade che potrebbe rendersi necessario è quello di bypassare la verifica auth_basic presente in uno o più virtualhost. Con questa modifica il plugin certbot sarà in grado di bypassare la richiesta user password e procedere alla verifica del dominio! Quello che dovete fare è aggiungere alla location specifica /.well-known (vedi articolo precedente), la direttiva seguente: location /.well-known {  auth_basic off; alias /var/www/certbot/.well-known; } ENJOY Hai bisogno di consulenza o assistenza? Contattami Ora! Matteo Lavaggi – Sistemista esperto in consulenza informatica e Marketing Digitale

Rinnovo dei certificati letsencrypt su ubuntu server in configurazione nginx (reverse proxy ssl) + apache (web server) o nginx web server ssl + php-fpm sotto cloudflare

Hai bisogno di consulenza o assistenza? Contattami Ora! Matteo Lavaggi – Sistemista esperto in consulenza informatica e Marketing Digitale Questa è una configurazione tipo che potete ritrovare in numerosi server web: CLOUDFLARE PROXY  -> NGINX SSL PROXY -> APACHE o PHP FPM Sebbene l’utilizzo di cloudflare permetta di NON usare un terminatore ssl lato server (il traffico tra il vostro server web e cloudflare potrebbe essere in chiaro), questo non è consigliato per svariati motivi (sicurezza, rimozione del proxy cloudflare, accesso diretto al web server, ecc). La soluzione ottimale è quindi quella di utilizzare la cifratura SSL anche tra il web server e il proxy cloudflare, tramite un certificato SSL. Il problema di questa configurazione è che rende “difficile” l’utilizzo del plugin certbot sul vostro server, in quanto la verifica del dominio utilizzata di default dallo stesso FALLISCE in uno scenario di questo tipo. Una soluzione semplice è quella di utilizzare il plugin certbot in modalità webroot, in questo modo si istruisce il plugin ad utilizzare una directory precisa per la verifica del dominio, invece che risolvere il server_name e seguire il percorso che farebbe una normale “chiamata” allo stesso dominio (NGINX->APACHE per esempio). Il funzionamento è molto semplice: Si crea una directory apposita nella struttura del web server (es /var/www/certbot) Si configurano i virtualhost nginx per ricevere le chiamate di verifica dal plugin certbot e risolverle in quella directory   Il “problema” è applicare questa configurazione su un server dove avete già numerosi virtualhost configurati, ed è qui che